Scilla Andrioli Stuart

Con questi oggetti ho voluto parlare di me stessa del mio territorio, delle cose che amo dei miei sogni.” 

 

Biografia:  E’ una designer di gioielli che vive e lavora in Italia. Ha avuto una formazione artistica e si è specializzata nel design industriale. La creazione di un oggetto viene plasmata dopo un preciso impulso del cliente. La realizzazione del prototipo e la soluzione dei problemi legati alla produzione rappresentano la parte più stimolante del suo lavoro. Persegue la semplicità della forma attraverso una eleganza rigorosa, anche fatta di particolari che rendono il suo oggetto unico. I suoi oggetti sono rivolti ad una clientela internazionale e vengono venduti in tutto il mondo.

Creazione di un Vino - 2014

Creazione di un Vino – 2014

CREAZIONE DI UN VINO  – 2014 

Materiale: Bronzo Patinato

Tecnica di lavorazione: Sinterizzazione realizzata dall’azienda SISMA. La caratteristica è quella di aver voluto creare un oggetto dentro l’altro.

 

Con questi oggetti ho voluto parlare di me stessa del mio territorio, delle cose che amo dei miei sogni.

Sono stata stimolata dalla sfida di usare un mezzo straordinario come la Selecting Laser Melting , che ha stimolato la mia fantasia, perché offriva la possibilità di costruire una forma tridimensionale dentro un’altra.   Ho pensato quindi ad un oggetto traforato, che celasse al suo interno una forma che si potesse muovere liberamente.   Siamo riusciti a realizzarlo dopo diversi tentativi perché la struttura a rete esterna doveva essere la stessa anche nella forma interna.   Ho voluto chiamare il monile Creazione di un vino, l’uovo all’interno della goccia rappresenta la forza creatrice, l’anima .   Il suo esterno è una goccia la cui superficie è una texture organica formata da tanti piccoli soli, come per le giornate di sole che servono a far maturare l’uva.   Ricordando i paesaggi del veronese con i vitigni ho voluto lasciarmi ispirare dai colore delle foglie, mentre le nostre fonderie apprezzate dagli artisti di tutto il mondo mi hanno dato modo di sperimentare con le patinature.

 

CARTABIANCA

CARTABIANCA

CARTABIANCA – 2014     lampada

materiale:

Tecnica di lavorazione:

Mi è stata data carta bianca per disegnare questa lampada , da un foglio di carta incomincio sempre con uno schizzo , un disegno.

Piegare la carta con le  mani è stato il mio primo pensiero , tradurlo da  oggetto da fragile a solido  è stata la tecnologia in 3D che mi ha permesso di fare in modo che ciò avvenisse .

Un Origami  ,  una forma che si crea attraverso la luce  e l’ombra , fessure che hanno la forma di cristalli di neve .

L’ombra è ciò che definisce un oggetto reale ed è quella che ha fatto diventare protagonista la luce .

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *